Isole flegree - Campi Flegrei

gli amanti dei Campi Flegrei
Campi Flegrei
Vai ai contenuti
Località flegree > Isole flegree
Procida e Ischia

Nel golfo di Napoli sono presenti tre isole, Procida, Ischia e Capri, (4 se consideriamo anche Nisida). Capri non ha natura vulcanica, essa rappresenta la continuazione della penisola sorrentina la cui origine geologica è di tipo tettonico e non vulcanico con rocce più antiche di quelle flegree

Ischia in lontananza
Nisida

Nisida è molto vicina a Posillipo, tuttavia non rappresenta il suo naturale prolungamento anche se per entrambi abbiamo rocce vulcaniche, Procida e Ischia sono abbastanza vicine a Monte di Procida, a Capo Miseno di cui condividono la natura vulcanica.  

In questo modo si può discutere se le isole sopra-citate appartengono ai Campi Flegrei. Su Nisida non ci sono dubbi, mentre  Procida e Ischia vengono escluse dall'eccezione di Campi Flegrei secondo alcuni studi che ne vogliono fare una configurazione più prettamente morfologica con l'identificazione della "caldera flegrea" Le isole vulcaniche del golfo di Napoli vengono definite comunque "isole flegree..
ischia e procida

C'è da dire che l'isola di Procida è collegata attraverso un ponte a Vivara.  Essa rappresenta un altro cratere vulcanico e potrebbe essere definito come la quinta isola del golfo di Napoli  Abbiamo voluto includere tali isole nel portale per la loro analoga origine vulcanica,e le testimonianze storiche piuttosto affini alla zona flegrea..... senza però approfondire la loro conoscenza


foto in alto gentilmente concessa da Giacomo Beninato

Di recente nella zona di Bacoli a seguito di una alluvione, si è "formata" una ulteriore isola: punta pennata" che precedentemente era attaccata alla terraferma.
Torna ai contenuti