L'Antica Bauli - Campi Flegrei

Campi Flegrei
Vai ai contenuti

Menu principale:

L'Antica Bauli

Località flegree > Bacoli


Bacoli o come veniva chiamata al tempo dei romani "Bauli" rappresentava uno dei centri importanti dei Campi Flegrei. Lo testimoniano alcuni resti archeologici di indubbia rilevanza come la "Piscina Mirabilis"  "Cento camerelle" e "La tomba di Agrippina" La Piscina Mirabilis è la parte terminale di quel grande acquedotto detto "claudio"  che approvigionava la zona prendendo le acque da Serino e portandole fin qui attraverso un ingente sistema di canali.

La piscina mirabilis  ricavata nel tufo, con archi a sostenere e scaricare la struttura stessa del peso sovrastante. La maestosità della struttura l'ha fatta paragonare in qualche modo ad un grande luogo di culto. All'interno della Piscina Mirabilis sono riconoscibili l'opus reticolatum e il laterizio secondo una consolidata caratteristica di molte opere romane.Si stima che la Piscina Mirabilis potesse contenere fino a 12500 metri cubi di acqua.


Piscina Mirabilis
antica bacoli


Cento Camerelle rappresenta una struttura piuttosto articolata nella zona bacolese..... Purtroppo attualmente  è inaccessibile ma rappresenta certamente uno dei patrimoni più importanti della Bacoli antica. Si narra che durante la guerra fungesse di ricovero sicuro per i bacolesi in una "tradizione" consolidata che vuole che le cavità potessero rappresentare un rifugio contro gli attacchi nemici.

La cosiddetta "Tomba di Agrippina" rappresenta in effetti una villa romana. Si sa che la donna, madre di Nerone, fu uccisa nella sua villa di Bacoli dopo che il figlio organizzò una congiura contro di lei nello stesso luogo. Tuttavia  la sua tomba presumibilmente fu posta in un altro luogo rispetto a quello ove la si vuole ricordare, alcuni studiosi la pongono verso l'area detta di "Cappella" sulla strada verso il fusaro.....

Torna ai contenuti | Torna al menu